02 6701633 segreteria@anpil.org

Per donazioni
IBAN: IT31Z0558401626000000000826
Conto corrente postale: 42136200
CF: 97220900159

AGGIORNAMENTI da HAITI

— COMUNICATO ANPIL onlus 21 Ottobre 2016 —

Frederic Widny, referente ANPIL in Haiti, ci aggiorna sulla situazione attuale:

“Ciao a tutti,
L’uragano ha distrutto il Sud del paese.
I media parlano poco delle zone interne e periferiche dove la gente sta soffrendo la fame e il disagio di non avere una casa.
C’è tanta confusione!
So che state raccogliendo delle donazioni in Italia: GRAZIE a tutti voi.
Quello che state facendo è molto importante perché con le donazioni acquisterò qui a Port au Prince medicinali, cibo e vestiti che poi distribuirò personalmente, in accordo con le autorità locali.
Ho contattato alcuni giovani haitiani per organizzare un gruppo di volontari ANPIL con cui fare la distribuzione del materiale.
Per quanto riguarda le nostre Missioni, vi posso finalmente confermare che tutti i bambini sostenuti da ANPIL, grazie alle famiglie italiane, stanno bene: anche quelli della Missione Hibiscus, di Port au Prince, per i quali eravamo molto preoccupati.
Vi abbraccio tutti e vi terrò aggiornati nei prossimi giorni.
Non ci abbandonate!”.

— COMUNICATO ANPIL 10 Ottobre 2016 —

Ultimi aggiornamenti arrivati da Frederic Windy, referente di ANPIL in Haiti, sulla situazione:

l’uragano ha colpito con particolare intensità la zona sud-ovest di Haiti, provocando ingenti danni.
Centinaia di bambini sono rimasti senza casa.
Secondo i dati ufficiali forniti dalle autorità governative haitiane si contano 360 vittime, mentre alcune organizzazioni non governative internazionali parlano di 900-1000 vittime.
Le Missioni con cui collaboriamo non hanno subito gravi danni. I bambini sostenuti a distanza nelle Missioni al Nord (Tendron, Palmiste e Port de Paix) stanno bene.
Stiamo invece verificando le condizioni dei bambini della Missione Hibiscus, che si trova a Port au Prince, di cui al momento non abbiamo notizie.

Nelle aree maggiormente colpite c’è carenza di acqua potabile e le condizioni igienico-sanitarie sono estremamente precarie. Di conseguenza si sta verificando una ripresa della diffusione del colera, una malattia molto pericolosa, non solo per i bambini.


- EMERGENZA HAITI -

È ATTIVA una raccolta fondi per acquistare beni tramite i nostri volontari che sono già sul posto.

OBIETTIVI DELLA RACCOLTA FONDI:
beni alimentari: 3.000€
indumenti e vestiti: 5.000€
materiale di primo soccorso: 6.000€

Aiutaci con una donazione per far fronte a questa emergenza:
IBAN: IT31Z0558401626000000000826
CCP: 42136200
Causale: emergenza Haiti

Dona ora!