02 6701633 segreteria@anpil.org

Per donazioni
IBAN: IT61I0503401741000000000826
Conto corrente postale: 42136200
CF: 97220900159

Dona ora!

HAITI: 10 anni dal terremoto

Martedì 12 gennaio 2010 alle 16.53 ora locale un terremoto di estrema violenza ha colpito Haiti.

Il sisma di 7 gradi Richter ha devastato la capitale, Port-au-Prince, causando almeno 300mila vittime e oltre 500mila sfollati.
La scossa più devastante è durata 35 secondi e ha cambiato completamente il volto di Haiti.

ANPIL, che già operava in Haiti, è subito intervenuta con Progetti finalizzati all’assistenza delle vittime e alla ricostruzione di strutture, raggiungendo importanti risultati:

– trasferimento di 100 bambini sfollati, dalle tendopoli di Port au Prince al nostro centro di accoglienza a Port de Paix, con l’obiettivo di ricongiungere i minori alle loro famiglie d’origine.
I bambini sono stati accolti e tutelati per oltre due anni;

ricongiungimento e/o riallocazione del 100% dei bambini nel loro tessuto sociale e presso le loro famiglie, sottraendo i bambini dal rischio di abusi e di traffici illeciti (come purtroppo si è verificato in Haiti nella fase post terremoto);

– invio diretto in missione di n.2 container da 40’ di beni di primaria necessità, per un totale di oltre 40 tonnellate di materiale. I beni sono stati raccolti in Italia da privati e aziende;

– per due anni oltre 200 volontari hanno partecipato a programmi di assistenza a minori vulnerabili, con l’obiettivo di alleviare il trauma post-terremoto attraverso attività ludiche e di animazione, cercando di colmare il vuoto affettivo dei bambini coinvolti nel progetto;

ricostruzione della scuola primaria Hibiscus, a Port au Prince, completamente distrutta dal terremoto.

Tutto ciò è stato possibile grazie al supporto e alla generosità dei nostri sostenitori, che in pochissimo tempo hanno attivato una straordinaria rete di solidarietà che ci ha permesso di offrire un sostegno concreto e durevole alle vittime.

A 10 ANNI DAL TERREMOTO, L’IMPEGNO DI ANPIL IN HAITI CONTINUA.
La situazione è migliorata, anche se Haiti rimane il Paese più povero del continente americano e quello che ha vissuto una delle peggiori catastrofi della storia.
Povertà, carenza d’acqua potabile, basso tasso di alfabetizzazione sono problemi antecedenti il terremoto del 2010 e ancora oggi presenti sul territorio haitiano.

ANPIL crede fortemente che promuovere un’educazione di qualità sia fondamentale per dare un futuro migliore all’intero Paese. Per questo siamo attivi sul territorio con Progetti di Inclusione scolastica e Integrazione alimentare, per garantire ai bambini delle zone rurali di Haiti un’istruzione e condizioni di vita più dignitose.

Grazie per essere stati al nostro fianco e per esserlo ancora oggi.
Insieme possiamo fare la differenza!

Per sapere di più sul Progetto –> CLICCA QUI