02 6701633 segreteria@anpil.org

Per donazioni
IBAN: IT31Z0558401626000000000826
Conto corrente postale: 42136200
CF: 97220900159

HAITI

ANPIL IN HAITI

ANPIL opera in Haiti dal 1993. Ha sviluppato il Progetto “TI MOUN YO”, che in creolo vuol dire ‘BAMBINI’. Si tratta di Sostegni a Distanza destinati ai bambini di strada, orfani o che sono vittime di sfruttamento economico.
Operiamo nella Capitale, nella Regione del Nord-Ovest e sull’isola della Tortuga in stretta collaborazione con i missionari ‘Fratelli delle Scuole Cristiane’, con le ‘Suore Servantes Lasalliennes de Jésus’, e con laici impegnati nel sociale.
Sono stati realizzati anche Progetti di natura strutturale come la costruzione della scuola Marie Consolatrice e del Centro di Accoglienza di Port de Paix.

Tutti i Progetti sono elaborati affinché possano trarne vantaggio i bambini (beneficiari diretti) ma anche la vasta comunità locale (genitori, parenti, famiglie del quartiere).

INFORMAZIONI GENERICHE SU HAITI

Haiti è attualmente il Paese più povero dell’America Latina. Il 78% della popolazione vive al di sotto del limite di povertà assoluta, mentre meno dell’1% detiene il 46% della ricchezza.
La speranza di vita è di circa 50 anni. Il Paese esporta canna da zucchero, cacao, banane, manghi.
La manodopera è abbondante e a basso costo.
Il problema principale dell’agricoltura haitiana è l’erosione del suolo a causa del disboscamento cominciato nel secolo XVIII con il commercio di legni preziosi con l’Europa. Attualmente il manto forestale è ridotto al 9% di quello che presumibilmente ricopriva il Paese all’arrivo di Cristoforo Colombo. La legna inoltre rappresenta ancora oggi il 75% del consumo totale di energia: viene trasformata in carbone e viene impiegata soprattutto per uso domestico.
Le abitazioni sono costruite con materiale di recupero; negli ultimi anni non sono esistiti programmi di urbanizzazione, per cui la mancanza delle opere quali fognature, depuratori per l’acqua potabile, rete elettrica, etc., è stata causa di rischi di epidemie. 
Si può contare sulla esistenza di 1 medico ogni 7143 abitanti e di 1 infermiere ogni 9091 abitanti. E’ altissimo il tasso di mortalità infantile: circa il 10%. Le cause più frequenti sono diarrea, polmonite, tubercolosi, morbillo e soprattutto denutrizione. In questi ultimi anni si è diffusa rapidamente anche l’AIDS. Ad Haiti il tasso di analfabetismo è altissimo: 65%; mancano le strutture scolastiche e il materiale didattico; gli insegnanti sono malpagati e hanno uno scarso livello di preparazione.
Il devastante terremoto del 12 gennaio 2010 non ha fatto altro che aggravare la situazione. Oltre 300.000 le vittime. Il Paese dà segni di ripresa grazie al nuovo governo molto attivo anche in campo sociale.

IN SINTESI

Nome: Repubblica di Haiti
Capitale: Port au Prince
Superficie: 27.750 km2
Popolazione: 8.087.000 (1999)
Moneta: Gourde
Lingua: Creolo haitiano; Francese
Principali città: Gonaives; Cap Haitien; Les Cayes; Port de Paix; Jeremie; Jacmel