Progetto “Acqua” per i bambini del Congo

AGGIORNAMENTO-novembre 2015

Il “Progetto Acqua” è ufficialmente terminato! Come potete vedere nella gallery fotografica le due piazzole di distribuzione di acqua potabile, dotate in totale di 32 rubinetti, sono già perfettamente funzionanti. I bambini e le loro famiglie possono finalmente avere a disposizione acqua pulita e potabile.
Abbiamo inoltre incluso nel progetto l’acquisto di 2 cisterne da 2.500 litri ciascuna. In questo modo l’approvvigionamento dell’acqua sarà sempre garantito.

Grazie a tutti i nostri sostenitori per aver trasformato questo “sogno” in realtà e grazie alla società E.ON S.p.A. che ha promosso il nostro Progetto nella sua campagna di raccolta punti: tanti clienti hanno scelto di aiutarci!

AGGIORNAMENTO-giugno 2015

Nell’orfanotrofio Bena Djani, dove il “Progetto Acqua” avrebbe dovuto essere implementato, recentemente si sono verificati una serie di atti vandalici ad opera di un gruppo armato congolese, non identificato.
In giugno siamo stati personalmente a Mwene Ditu e abbiamo potuto verificare la situazione.
Di fatto, queste persone hanno rubato tutto ciò che di utile hanno trovato, distruggendo il rimanente.
I danni sono notevoli e l’impresa addetta ai lavori ci ha comunicato che, al momento, non ci sono le condizioni per poter realizzare l’impianto idrico previsto, senza prima aver ristrutturato i locali danneggiati.
Inoltre, non essendo riusciti ad identificare gli autori degli atti vandalici, non possiamo essere sicuri che questi episodi non si ripetano anche durante, o dopo, la realizzazione dei lavori, rendendo quindi del tutto inefficace il nostro intervento.

Per questo motivo abbiamo deciso di sospendere la realizzazione del progetto a Mwene Ditu, almeno fino a quando la situazione non permetterà di operare in sicurezza e con garanzie minime di stabilità.

Poiché in Congo collaboriamo con altre missioni che necessitano di interventi e progetti analoghi a quelli di Mwene Ditu, abbiamo pensato di realizzare il “Progetto Acqua” nella missione di St.Georges, nella periferia di Kinshasa: la tipologia e le finalità del Progetto originario sono le medesime, ma possiamo contare su una struttura più sicura e controllata.

Il nostro obiettivo è quello di concludere i lavori a Kinshasa per fine settembre 2015.

GALLERY FOTOGRAFICA


DOVE
Kinshasa
missione scuola primaria Saint Georges

TEMPISTICHE
agosto 2015

BUDGET
27.000€

PARTNER in Congo
-ANPIL Congo
-Fratelli delle Scuole Cristiane F.S.C.

RESPONSABILI PROGETTO
ANPIL Italia : Massimiliano Salierno


In Sintesi

OBIETTIVO DEL PROGETTO
Realizzazione di un Sistema di Raccolta e Distribuzione di Acqua Potabile, per la scuola primaria S.Georges (Kinshasa), a beneficio dei 2.000 alunni e della comunità locale.

CONTESTO GENERALE
La distribuzione di acqua è carente per :
– mancanza di una rete idrica,
– erogazione non regolare e non costante,
– pessima qualità dell’acqua e assenza di controlli